mercoledì 18 febbraio 2015

Laboratori ludico-didattici per bambini. Proposte di attività per hotel, agriturismi, camping e colonie estive.


Ciao, mi chiamo Marianna, ho 28 anni, sono nata in Tuscia e vivo nel piccolo borgo di Santa Fiora sull’Amiata. Sono laureata in Architettura e ho una grande passione per l’arte, per la natura e per i bambini. Sono anche una guida turistica abilitata per le province di Grosseto e Viterbo. Da dieci anni mi occupo di organizzazione e gestione di attività ludico-ricreative e campi estivi per bambini. Infatti amo farli disegnare e imparare in maniera sempre nuova, divertente ed originale.
1.JPGContatti:    Skype marianna.febbi   
 Cell.  +0039 328 6915908
Web      







Curriculum breve
2005
Un  anno di lavoro volontario come operatrice del Servizio Civile Nazionale presso una biblioteca-ludoteca
Estate 2006/2010
Animatrice per bambini per varie associazioni tra Toscana e Lazio
Estate 2011
Animatrice e svolgimento di laboratori didattici per bambini presso Perugia, “Resort Hotel Meraviglia”
Estate 2012
Animatrice per bambini, capogruppo e coordinatrice delle attività ludico ricreative , Pitigliano (GR) "Hotel Corano”
Estate 2013
Animatrice per bambini, capogruppo e coordinatrice delle attività ludico ricreative per il Comune di Cellere (VT)
Estate 2014
Animatrice per bambini, capogruppo e coordinatrice delle attività ludico ricreative per il  Camping Capalbio (GR)

Propongo le mie attività per bambini con fascia di età 4-12 anni
Contattatemi per avere info per le iscrizioni, disponibilità e costi 2015.
I laboratori possono essere svolti al chiuso e preferibilmente all'aperto, accompagnati da giochi di squadra di Terra, di Aria e di Acqua.

Quest'anno i laboratori saranno dedicati:
- in lingua inglese al progetto InItalyNow, 5 incontri a fine giugno
- 3 giorni a settimana presso Agriturismo Valentini (Tuscania,VT) all'interno del programma conviBionatura, luglio-agosto

2.JPG

I laboratori in sintesi...


Combinando la mia passione per le arti, le tradizioni locali (Tuscia, Amiata e Maremma) e l’ambiente, ho sviluppato e porto avanti 3 tipi differenti di laboratori per bambini, che possono essere seguiti in gruppo di max 15 partecipanti, quotidianamente o settimanalmente.


EDUCATIVI
CREATIVI

NATURA E RICICLO


EDUCATIVI
LO SCOPO E’ CAPIRE E CONDIVIDERE GLI USI, LA STORIA, LE STORIE E LE TRADIZIONI DEL LUOGO IN CUI SI VIVE O IN CUI CI SI TROVA IN VACANZA: NELLO SPECIFICO I TERRITORI DELLA TUSCIA, DELLA MAREMMA E DELL’AMIATA. I PARTECIPANTI POSSONO APPRENDERE I VALORI CHIAVE ATTRAVERSO L’USO DI CARTE, MASCHERE, TRAVESTIMENTI, RECITE E RAPPRESENTAZIONI,  STUDIATI E RI-ARRANGIATI DA ME SULLA BASE DI ANTICHE NARRAZIONI.

3.JPG


5.JPG














CREATIVI
ATTRAVERSO L’UTILIZZO DI COLORI E MATERIALI I BAMBINI LIBERANO LA LORO IMMAGINAZIONE. INTERPRETIAMO LA REALTA’ RAPPRESENTANDO IL PAESAGGIO: INCOLLIAMO FOGLIE, SABBIA, PICCOLE PIETRE SULLA CARTA. PER DIPINGERE USIAMO MATITE E PENNELLI MA ANCHE LE DITA, IL GHIACCIO, LE BOLLE DI SAPONE… E GLI SPAGHETTI IN UNA CASSETTA!


8.JPG


NATURA E RICICLO
IMPARIAMO COME RICONOSCERE E RISPETTARE L’AFFASCINANTE AMBIENTE CHE CI CIRCONDA. INVENTIAMO E PROGETTIAMO NUOVI GIOCHI ISPIRATI ALLE ANTICHE TRADIZIONI, RIUSANDO I MATERIALI DI SCARTO COME LE BOTTIGLIE E I TAPPI DI PLASTICA. PER CAPIRE I PROCESSI NATURALI PIANTIAMO LE LENTICCHIE IN PICCOLI VASETTI E POI OSSERVIAMO COME CRESCONO IN 4-5 GIORNI. ALLA FINE SIAMO ORGOGLIOSI DELLA NOSTRO LABORIOSA PRODUZIONE E TUTTO E’ PRONTO PER ESSERE PORTATO A CASA CON NOI, COME PERSONALE RICORDO.

7.JPG

FOSSILI

I bambini sono molto stupiti nello scoprire che possiamo realizzare fossili in dieci minuti. E’ un modo facile per interessarsi di dinosauri e archeologia.

GIOCHI TRADIZIONALI
Questi sono gli stessi giochi che facevano i nostri nonni. Molto lontani dagli attuali video-games. Anche se appartengono al passato possiamo costruirceli da soli con materiali di riciclo e divertirci insieme, fidiamoci dell’intuito. Tutti i bambini del mondo capiscono subito come si gioca con una trottola!
10.JPG
9.JPG






























©  CARTE   DELLA  MAREMMA  di Marianna Febbi

11.JPG

Non puoi lasciare il nostro territorio senza aver fatto la conoscenza dei suoi personaggi e delle sue storie. In Maremma i protagonisti sono:



La principessa Marsilia
Fu rapita dalla sua torre dai pirati nel 1450 circa e portata via oltre il mare. Lei era la donna più belòla della Maremma con i suoi lunghi capelli rossi e i bellissimi occhi verdi. Diventò la moglie del Sultano Solimano e la sua vita fu avventurosa...

Pirati
Loro venivano dalla Turchia per conquistare le ricchezze della costa della Maremma con le loro grandi e leggere navi. Gli Italiani e gli Spagnoli combatterono furiosamente contro di loro e mille leggende si susseguono sulla loro presenza…

Etruschi
Una antica popolazione che si sviluppò nel centro Italia ancor prima del X secolo a.C. e dette origine ai Re di Roma.
Gli Etruschi amavano tutti i piaceri della vita, vino, cibo, amore, musica e gioielli. Loro credevano nella prosecuzione della vita dopo la morte, così costruivano delle tombe monumentali somiglianti a case, lasciando un corredo al defunto con tutto l’occorrente per sua la vita quotidiana: piatti, bicchieri, armi, arnesi per il cucito.  La loro cultura è affascinante quanto quella egizia. Erano pastori, agricoltori, minatori. La donna era considerata importante al pari dell’uomo e adoravano molti Dei...

Butteri
In Maremma sono i nostri cow-boys. Sono i cavalieri che si prendono cura del bestiame. Vivono selvaggiamente tra i boschi e le paludi e sono capaci di straordinarie acrobazie a cavallo. Uno di loro, Domenico Tiburzi, intorno al 1860 diventò un pericoloso brigante e sfidò a duello il famoso Billy the Kid.

The animals
Due animali simbolo della Maremma, oltre ai cavalli, possono essere considerati il cinghiale e la volpe. E’ molto facile avvistarli nelle strade di campagna di notte con i loro manti lucenti. Sono animali nobili e possenti. I parchi naturali che li ospitano sono intatti nella loro bellezza di fronte al mare e si possono visitare passeggiando tra le rovine etrusche, romane e medievali.

Il gioco delle carte della Maremma è originale e riservato ai partecipanti del laboratorio. I bambini disegnano e personalizzano le proprie carte. Imparano le regole del gioco e giocano in coppia o più. Le carte vengono riportate a casa come souvenir della Maremma e nessuno più si scorda le storie legate ad ogni “totem”.

12.JPG




Nessun commento:

Posta un commento